Impianti filtri percolatori anaerobici

DATI DI PROGETTO


 

IMPIEGO

- Abitazioni civili isolate
- Uffici pubblici
- Attività industriali o commerciali
- Servizi igienici di fast-food, ristoranti, bar, agriturismi, alberghi, campeggi …
- Stazioni di servizio, ferroviarie, aeroporti
- Trattamento secondario per recapito in dispersione, mediante subirrigazione o scarico su corso d’ acqua superficiale
 
 
 
 
Per gli impianti i filtri percolatori anaerobici si rende necessaria l`installazione a monte di una fossa imhoff per il trattamento dei fanghi che si sono staccati dalla sezione anaerobica interna del filtro e fuoriescono da esso verso il corpo recettore.

Filtro percolatore ANAEROBICO – LISCIO

Il dimensionamento è pensato per uno refluo domestico medio e per raggiungere rendimenti di depurazione del 70-80% per il carico organico (BOD5), in presenza di sedimentazione primaria (fosse Imhoff). Per ottenere un trattamento migliore dello scarico si consiglia di introdurre una vasca per la sedimentazione secondaria, tipo fossa settica o Imhoff a valle del percolatore. Il dimensionamento proposto si riferisce ad un liquame domestico per una portata giornaliera scaricata di 200l/A.E. ed un carico organico giornaliero di 48gBOD/A.E. dopo sedimentazione primaria.

Filtro percolatore ANAEROBICO – CORRUGATO

Il dimensionamento è pensato per uno refluo domestico medio e per raggiungere rendimenti di depurazione del 70-80% per il carico organico (BOD5), in presenza di sedimentazione primaria (fosse Imhoff). Per ottenere un trattamento migliore dello scarico si consiglia di introdurre una vasca per la sedimentazione secondaria, tipo fossa settica o Imhoff a valle del percolatore. Il dimensionamento proposto si riferisce ad un liquame domestico per una portata giornaliera scaricata di 200l/A.E. ed un carico organico giornaliero di 48gBOD/A.E. dopo sedimentazione primaria.