Impianto Fitodepurazione

Gli impianti di fitodepurazione sono un sistema naturale ed ecocompatibile di depurazione. Il bacino impermeabilizzato è composto da vassoi in polietilene stampati in monoblocco per garantire la massima tenuta idraulica e dimensionati secondo normativa vigente. All’interno dei vassoi per fitodepurazione viene inserito del materiale ghiaioso e delle piante acquatiche che, attraverso un’azione combinata, all’ingresso del refluo nell’impianto, e con l’apporto dei microrganismi presenti, permette l’azione depurativa.
Gli impianti di fitodepurazione vengono adottati preferibilmente per insediamenti con utenze fino a 500 abitanti equivalenti e la sola condizione necessaria è che esista una rete separata per le acque bianche e nere.
Le acque in uscita da un impianto di fitodepurazione, preferibilmente a letto percolatore, sono già scaricate secondo i parametri della tab.3 della legge 152/99; per garantire una ulteriore efficacia del sistema depurativo vengono realizzati dei veri e propri vassoi assorbenti, formati da bacini VTR o CAV< (con una leggera pendenza dell’1%).

I vassoi forniti dalla Tubi Adige srl vengono forniti corredati da tubazioni di ingresso e di uscita.
Il riempimento dei vassoi viene effettuato con un primo strato di ghiaia a granulometria fine 2-4 mm per un’altezza fino a 10 cm. Lo spessore è completato da uno strato di ghiaia di circa 30 cm composto da tre classi di granulometria da 2-10 mm.

Scarica il disegno di un impianto di fitodepurazione : Disegno di un impianto di fitodepurazione

Impianto di fitodepurazione con filtro batterico percolatore : Impianto di fitodepurazione con filtro batterico percolatore

Il refluo arriva ai vassoi attraverso un tubo che si innesta in un altro “tubo a pioggia” inserito nel vespaio ad una profondità di 20-30 cm circa; il refluo si ripartisce per tutto il vassoio per tracimazione dal tubo a pioggia.
Assume un’importanza rilevante in questo tipo di impiantistica, la piantumazione di essenze arboree quali la phragmites australis (canne), carex e juncus efflussus su materiale inerte in numero di 4-5 rizomi a mq. che occupano gran parte dei vassoi e garantiscono una filtrazione biologica.
Le pareti laterali del vassoio avranno una pendenza tale da permettere la piantumazione di specie arbustive e/o officinali.

MANUTENZIONE IMPIANTI FITODEPURAZIONE

Per il buon funzionamento dei sistemi di fitodepurazione è necessario garantire il corretto mantenimento dei trattamenti primari e controllare il deposito materiale solido che può provocare ostruzione nei sistemi di distribuzione e/o accumulo nel terreno di crescita della vegetazione.
Interventi trimestrali di ispezione per la verifica dell`assenza di intasamenti nei pozzetti in ingresso e uscita e eliminare piante infestanti.
Annualmente o in concomitanza dei cicli di svuotamento dei fanghi primari e` da prevedersi una pulizia delle condotte disperdenti usando lance di lavaggio in pressione.
 
 
Contatta il Nostro Ufficio Tecnico per maggiori informazioni