Vasche settiche

CARATTERISTICHE TECNICHE VASCHE SETTICHE

Le vasche settiche costituiscono un affidabile dispositivo per il trattamento primario dei reflui, si tratta di sistemi di depurazione passivi, molto stabili, semplici e poco costosi; vengono utilizzate soprattutto nel settore della depurazione di scarichi civili di piccole comunità. La conformazione delle vasche settiche obbliga i liquidi ad attraversare la massa liquida in essa contenuta, il rallentamento del flusso consente la separazione dei solidi sedimentabili e delle sostanze con peso specifico inferiore a quello dell’ acqua, inoltre, nella vasca, si innesca un processo di fermentazione anaerobica, con conseguente solubilizzazione e sintesi di una parte dei solidi sospesi. In questo modo dalla vasca esce un effluente condizionato, cioè con una limitata concentrazione di solidi, trasformati prevalentemente in solidi disciolti e colloidali. Le fosse settiche non sono altro che vasche di calma in cui si realizzano:
- a separazione dei solidi sedimentabili, dei materiali grossolani, delle sabbie degli oli e dei grassi presenti nelle acque reflue;
- la riduzione per decomposizione di una frazione delle sostanze organiche accumulate;
- l’ accumulo e lo stoccaggio prolungato dei materiali separati.
La compartimentazione, cioè la suddivisione in più camere, influisce in modo significativo sull’ efficienza di abbattimento; con questa configurazione, gran parte dei solidi sospesi si accumula nel primo comparto e difficilmente riesce a passare nelle camere successive.
La compartimentazione si dimostra particolarmente opportuna, quando si vogliano raggiungere elevati livelli di depurazione, in particolare nell’ abbattimento dei solidi sospesi.
I volumi delle fosse settiche vengono dimensionati per raggiungere alti rendimenti depurativi e per ottenere una liquefazione dei fanghi che ne riduca la produzione e quindi minimizzi i costi di smaltimento. Per popolazioni fino a 50 A.E. il dimensionamento, non applicabile alle nuove installazioni, segue le linee guida fornite dalla delibera del4/2/77 per cui occorre prevedere un tempo di residenza di almeno 12 ore per la portata giornaliera scaricata (150-200 l/AE.) e almeno 50 litri pro-capite per lo stoccaggio dei fanghi, per un totale di 125-150 l/AE.

USO E MANUTENZIONE VASCHE SETTICHE


Un eccessivo accumulo di materiale putrescibile sul fondo della vasca può provocare fenomeni di digestione anaerobica incontrollata che, causano eccessiva produzione di biogas e sviluppo di cattivi odori; inoltre la riduzione del volume disponibile nel comparto di digestione e l’ eccessiva produzione di bolle di gas concorrono alla risalita del materiale decantato con il peggioramento della qualità dell’ effluente trattato. Per questo in relazione ai carichi alimentati nella fossa sona da prevedersi da una a quattro ispezioni l’ anno ed eventuali operazioni di rimozione della crosta superficiale e spurgo dei fanghi accumulati. Con la rimozione del corpo di fondo occorre effettuare anche la pulizia delle superfici interne della vasca ed eliminare il materiale che potrebbe ostruire i tronchetti di ingresso e d’ uscita del refluo. Talvolta viene consigliato di non rimuovere tutto il fango depositato, ma di lasciarne una certa quantità pari a circa 1/10 di quello depositato nella fossa; tale procedimento accelera il riavviamento dei processi. Si consiglia l’ utilizzo del nostro BIO-ATTIVATORE al fine di rendere più rapido l’ innesco dei processi biologici, per limitare le operazioni di spurgo e ridurre il rischio di sviluppo di cattivi odori.

VOCI DI CAPITOLATO


Fornitura di n. … fosse settiche, manufatto in polietilene a media densità monoblocco rotostampato, verticale, per …..A.E. o per portate di refluo di …. l/s.
Dimensioni: diametro… mm; altezza…mm; volume utile… l.
Dotato di tronchetto di entrata con curva a 90° in PVC, diametro…mm e deflettore a T per lo scarico del refluo trattato,diametro…mm. Tubazioni complete di guarnizioni in gomma N.B.R. a tenuta stagna. Nella parte superiore sono collocati due chiusini filettati in PVC per l’ ispezione e le pratiche di spurgo e pulizia.

N.B.: le dimensioni e le caratteristiche degli articoli a catalogo,sono indicative.
L’ azienda si riserva la facoltà di apportare modifiche e/o migliorie agli impianti in qualsiasi momento, senza alcun obbligo di preavviso.